Salta il menu

Strumentista di Sala Operatoria

Sito Web sull'Assistenza Chirurgica
Home >> Chirurgia Generale Videoassistita > Jatoplastica laparoscopica

Jatoplastica laparoscopica

Intervento per la correzione di ernia iatale con erniazione dello stomaco in cavità mediastinica

1. Strumenti ?

  • VideoLaparo
  • Thermos
  • Base Grande per eventuale conversione laparotomica
  • Portaghi video per applicare punti di fissaggio alla protesi
  • Clippatrice Viola + Clips viola per bloccare il loop blu
  • Endoretract per liberare il versante destro dello jato esofageo

2. Garze ?

  • Flanelle laparotomiche
  • Garze 7.5x7.5

3. Teleria ?

  • Teleria per produrre un campo che lasci esposto tutto l'addome, dall'apofisi xifoide al pube e da un fianco all'altro
  • Coprigambali

4. Fili Sutura e Lame ?

  • Lama 11 (per l'accesso del Verres), 10 x 1 per gli accessi laparoscopici
  • Suture per la fissazione della protesi al diaframma
  • Assorbibile atraumatico 3/0 per fissaggio del fondo gastrico alla parete anteriore dell'addome per evitare che lo Stomaco risalga
  • Atraumatico non assorbibile 0 per la plastica sul diaframma, tagliato per una lunghezza di circa 25 cm
  • Atraumatico 0 Ago 5/8 x per borsa di tabacco ombelicale (se viene effettuato l'accesso ombelicale)
  • Sutura per chiudere gli accessi laparoscopici

5. Presidiato ?

  • Trocar 10/12 x 2
  • Trocar 5 x 2
  • Copritelecamera
  • Ligasure 5 o altro strumento di transezione
  • Set aspirazione monouso + Cavo per pompa da irrigazione
  • Sacca di lavaggio da 2000 ml.
  • Drenaggio + sacchetto di raccolta
  • Penna dermografica con centimetro per la misurazione e la marcatura della protesi
  • Sonda di grosso calibro per il controllo della pervietà esofagea (a disposizione dell'anestesista)
  • Rete protesica per il rinforzo e la chiusura dell'ernia
  • Rete di Prolene per l'applicazione di due Plugged (strisce) sui pilastri diaframmatici
  • Vesseloop grande per manipolare l'esofago.

6. Annotazioni

7. Letto e Posizioni

  • Posizione litotomica semiseduta. Il paziente deve sedersi sul pianetto podalico del letto come per bendaggio gastrico
  • Livellamento iniziale orizzontale, poi progressivo antitrendelenburg
  • Arto superiore destro abdotto per accesso venoso
  • Cuscino Vac Pak
  • Monitor principale alla testa del paziente
  • Operatore tra gli arti inferiori del paziente e secondo operatore alla destra del paziente. Strumentista al piede sinistro del paziente

8. Descrizione dell'intervento e variabili

  1. Posizionamento dei trocar
  2. Esplorazione della cavità addominale
  3. Liberazione della regione diaframmatica da aderenze (se presenti)
  4. Viene circondato l'esofago con vesseloop e fissato con clip
  5. Riduzione dell'ernia con non assorbibile atraumatico 0 lungo 25 cm e delimitazione dell'orifizio erniario
  6. Liberazione ed esposizione dei due pilastri diaframmatici
  7. Repertazione dei pilastri con non assorbibile atraumatico 0 lungo 25 cm
  8. Eventualmente produrre due strisce di protesi di Prolene, da applicare ai due pilastri. Servono ad evitare che nella manovra di riduzione del pertugio erniario, i pilastri si lacerino
  9. Ancoraggio di queste strisce ai due pilastri con punti di non assorbibile atraumatico 0
  10. Misurazione del difetto jatale da riportare poi sulla protesi biologica
  11. Sagomatura della rete biologica (a U con forame centrale)con forbici e sua marcatura con matita dermografica
  12. Posizionamento della protesi e chiusura del difetto jatale con applicazione di punti di non assorbibile atraumatico 0
  13. Controllo della pervietà esofagea con apposita sonda
  14. Posizionamento di SNG
  15. Controllo dell'emostasi
  16. Conteggio dello strumentario e del garzame
  17. Rimozione dei trocars e chiusura degli accessi.
Potrebbe interessarti anche:

I Quaderni dello Strumentista
Chirurgia Generale Videolaparoscopica
130 pagine B/N Formato A4
Acquista su Lulu.com

Infermiere di Sala Operatoria
L'Arte di aiutare l'Arte
520 pagine B/N Formato B5 (25 x 17.60 cm.)
Testo formativo e tecnico per Infermieri di Sala Operatoria. Presenti concetti medico-legali, generici e specifici per l'attività infermieristica di Sala Operatoria.
Riccamente illustrato, consente di migliorare la formazione del personale neoassunto e dei partecipanti a Master relativi alle Aree Critiche.
Testo ideale per Master infermieristici.
Acquista in formato cartaceo su Lulu.com
Acquista in formato PDF su Lulu.com

Questa pagina ti è stata utile?
Scrivi all'autore per esprimere il tuo giudizio e i tuoi suggerimenti, indicando il titolo di questa pagina.
Grazie :-)

Strumentista di Sala Operatoria